Aziende e PA


Alcune delle problematiche più che stanno interessando le organizzazioni medio grandi e la Pubblica Amministrazione sono correlate all’alto tasso di cambiamento ed evoluzione del mondo digitale e alla “giusta” posizione da assumere al riguardo:

RISPARMIO E PREVISIONE DEI COSTI

Sempre più spesso servizi e prodotti digitali costosi risultano nel tempo inaffidabili e sorgenti di dipendenze impreviste. Di contro altri servizi, grazie alle loro economie di scala, con costi molto contenuti garantiscono ritorni e qualità nel tempo. Non è semplice acquisire una visione prospettica nel medio lungo periodo ma può diventare critico fare oggi le giuste scelte per domani. D’altra parte nell’equazione dei Costi della digitalizzazione, più o meno massiva, vanno considerati anche quelli indiretti.

RISERVATEZZA E SICUREZZA.

Se è vero che grazie alla digitalizzazione la sicurezza tradizionale è aumentata drasticamente, questo stesso fenomeno ha aperto altri fronti che se non presidiati rischiano di inficiare tutta la catena complessiva. Il problema è significativo perché all’aumentare dell’economie di scala delle soluzioni aumenta anche la probabilità di reperire strumenti di violazione automatici sofisticati. La sicurezza digitale richiede competenze ma non solo.

FIDUCIA E GARANZIA

Dopo lo scandalo recente del Datagate è apparso palese a tutti che basta un solo collaboratore infedele per invalidare gli investimenti e la fiducia di una delle amministrazioni più potenti del mondo. La catena delle Responsabilità e la qualità della sua testa è diventata critica sia dal punto di vista delle competenze, per poter esercitare il controllo, sia dal punto di vista etico e deontologico.

Rivolgersi ad un professionista ingegnere del settore dell’informazione con esperienza ventennale, permette di condurre nella massima fiducia e discrezione una serie di attività di terzietà e di “second opinion” come:

  • Studi di Fattibilità
  • Bandi di Gara
  • Attività di Monitoraggio
  • Collaudo
  • Ottimizzazione
  • Pareri di Congruità
  • Gestione del Contenzioso

D’altro canto, oltre all’attività di consulenza, le aziende hanno anche bisogno di attività legate alla formazione della cultura innovativa e del cambiamento, soprattutto in ottica digitale e per la gestione e valorizzazione delle informazioni e della privacy. Pertanto, una larga parte dell’attività di formazione nell’ottica appena citata, si articola in:

  • Coaching del Manager/AD/CEO volto a sviluppare le potenzialità
  • Lean Thinking: il cambiamento di mentalità volto ad avere maggiore impatto sul mercato, minimizzando gli investimenti e massimizzando l’interazione con i clienti, alleggerendo il carico dell’organizzazione aziendale